CONDIVIDI

LaPresse/Photo4

Il principe Alberto di Monaco ha parlato del futuro della Ferrari in Formula 1, sottolineando come non sia contemplabile un addio della rossa

© Photo4 / LaPresse

Due sono gli elementi imprescindibili per la Formula 1, la Ferrari e il Gp di Montecarlo. E’ questa l’idea del principe Alberto di Monaco, da sempre vicino all’ambiente del circus in virtù della gara che si disputa tra le strade di ‘casa sua’. L’erede della famiglia Ranieri ha parlato del momento che vive la Formula 1, soffermandosi in particolare sulle minacce d’addio della Ferrari, nei confronti delle quali ha espresso il proprio punto di vista:

“Montecarlo e la scuderia di Maranello sono i due riferimenti più importanti della F1, il marchio del Cavallino ha talmente tanta storia alle spalle che è diventata mitica proprio in ragione dei suoi molteplici successi. La leggenda delle macchine rosse non è pronta a fermarsi ed è difficile immaginarsi un circus senza di lei. Ecco perché credo che le due parti troveranno un accordo. La Formula E? Rappresenta il genere di competizioni dell’avvenire in quanto la tecnologia utilizzata e la stessa delle auto di tutti i giorni. Penso che ci sia abbastanza spazio di convivenza per entrambe le categorie, anche se fra qualche anno potrebbe nascere una sorta di rivalità in particolare se i piloti di punta dovessero andare verso la versione elettrica. Lo sviluppo delle batterie è tale che la performance delle loro monoposto sia in continua crescita, dunque non è da escludere che possa un giorno raggiungere la Formula 1.

12:29 | 01/04/18 | di Ernesto BrancaArticolo Originale