CONDIVIDI

AFP/LaPresse

Tennis, Miami Open, Zverev ed Isner protagonisti di una bella finale vinta dall’americano in tre combattutissimi set

Tennis, Miami Open, Zverev ed Isner hanno dato vita ad una gran bella finale al caldo della Florida. Ha vinto l’americano al termine di una battaglia in tre set: 6-7, 7-6, 6-4. Dopo la “moria” di teste di serie, c’è chi ha paventato un’annata in tono minore in quel di Miami, ma così non è stato. Come detto, è stata una gran bella finale, lottata e ricca di capovolgimenti, con giocate anche d’alto livello nonostante nell’atto finale mancassero i cosiddetti big. Il primo set se l’è aggiudicato il tedesco, grazie ad un tie-break ricco di strafalcioni da parte del collega Isner, ma quest’ultimo è stato abile a portare a casa il secondo set conquistando un fondamentale break sul 4-4, chiudendo poi col servizio. Dunque, la degna conclusione di una finale equilibrata è stata il finale al terzo set. Ancora una volta i due pretendenti al titolo sono andati avanti sul filo dell’equilibrio sino al 4-4, momento in cui Isner ha piazzato nuovamente il break scatenando l’ira di un furibondo Zverev che ha distrutto la racchetta ed è stato fischiato sonoramente dal pubblico. L’americano si è dunque trovato nuovamente a servire per chiudere il set e stavolta anche il match, senza fallire. Isner vince il suo primo Masters 1000 della carriera, un successo meritatissimo al termine di un torneo ben giocato.

21:42 | 01/04/18 | di Francesco Gregorace