CONDIVIDI

SALISBURGO

SALISBURGO (4-4-2): Walke 6.5; Lainer 7, Caleta-Car 5, Ramalho 6.5, Ulmer 6; Haldara 7, Yabo 6 (dall'84' Minamino sv), Schlager 7, Berisha 5; Dabbur 7, Hwang 6.5 (dal 79' Guldbrandsen 6).

LAZIO

STRAKOSHA 5.5 – Non particolarmente impegnato nel primo tempo, quando si dimostra comunque attento, è letteralmente travolto nella ripresa. Non impeccabile sul goal di Haidara.

LUIZ FELIPE 5.5 – Inizia bene, ma nel momento decisivo della partita commette tanti errori, come l'ultimo in pieno recupero in fase di impostazione.

DE VRIJ 4.5 – Dopo oltre un'ora di gioco sui suoi standard, crolla ed è disastroso nei 5 minuti che consentono al Salisburgo di ribaltare la situazione.

RADU 5.5 – Sempre ordinato, cala anche lui nel momento di massima spinta degli austriaci.

BASTA 5.5 – Gioca una partita sottotono, e al 60' viene sostituito con Lukaku (dal 60' LUKAKU 5: Inzaghi lo mette in campo nel momento decisivo della partita, ma dimostra di essere in ritardo di condizione e in fase difensiva è spesso fuori posizione).

PAROLO 5.5 – Mai veramente in partita, è fra quelli che accusano di più la fatica nel 2° tempo.

LUCAS LEIVA 7 – Regge il centrocampo della Lazio per tutto il primo tempo, giocando 45' ottimi in fase difensiva. Nella ripresa cala come tutta la squadra e viene sostituito (dal 78' NANI 5.5 – Inzaghi lo inserisce sperando che la sua esperienza possa pesare, ma il portoghese non incide)

MILINKOVIC-SAVIC 5 – È un lontano parente del grande giocatore ammirato per larghi tratti della stagione. Anche lui è in ritardo di condizione dopo essere rientrato dall'infortunio (dal 69' FELIPE ANDERSON 6 – Cerca di far male alla difesa avversaria con le sue accelerazioni, serve a Luis Alberto il pallone del possibile 2-1 che lo spagnolo spreca malamente)

LULIC 5.5 – Anche il bosniaco è poco lucido e soffre tanto sul piano fisico nel 2° tempo.

LUIS ALBERTO 5.5 – Gioca un discreto primo tempo, ma nella ripresa spreca la palla del possibile 2-1 e poi scompare dal campo.

IMMOBILE 6.5 – Segna il suo 8° goal stagionale in Europa League ed è l'ultimo dei suoi ad arrendersi, battendosi fino alla fine come un leone.