CONDIVIDI

Il prossimo mese Feliciano López farà la sua 17ma consecutiva apparizione al Mutua Madrid Open e l'ultima in carriera, visto che nel 2019 diventerà il direttore del torneo e, per via del regolamento ATP, non potrà essere anche giocatore in quella settimana. Quest'anno sarà "guidato" dall'attuale direttore Manolo Santana. Nella presentazione dell'evento giovedì, Lopez ha parlato dell'assenza di Roger Federer per il secondo anno di fila in Spagna e in generale nei tornei sul rosso. "Voglio che Federer torni a giocare a Madrid prima che si ritiri. Mi sono allenato con lui a Rotterdam e mi ha detto che ammira tanto Manolo e che se avesse giocato il Roland Garros, sarebbe potuto venire a Madrid".

"È un peccato che non sarà qui, perché la stagione sul rosso è importante tanto quanto quella su erba o cemento. Come ogni altro tennista di elite, Federer dovrebbe rispettare il circuito e competere tutto l'anno".

Feliciano è consapevole che non avrà un ruolo facile: "Coi tennisti non è semplice. Tutti vogliono giocare all'ora migliore, sul campo migliore, nelle condizioni migliori".

Il presidente del torneo Gerard Tsobanian ha aggiunto: "Un giocatore che non gareggia tutto l'anno difficilmente può essere considerato un competitor in attività".