CONDIVIDI

Guarda un po' chi si rivede. Mohamed Salah torna a Roma, ma questa volta da stella e simbolo del Liverpool, dopo aver conquistato tutti con il suo modo di giocare a calcio e con la sua bravura palla al piede. Sarà lui il pericolo numero uno per la formazione di Di Francesco.

A tre settimane di distanza, è già lecito immaginarsi quale sarà l'atmosfera dell'Olimpico nel momento in cui Momo calcherà il terreno di gioco prima per il riscaldamento e poi per la partita. Se fischi ci saranno, saranno di paura, per mettere soggezione al giocatore più forte degli inglesi. Ma, nel cuore dei tifosi giallorossi, Salah resta un beniamino. Avversari sì, nemici mai.

"Saremo avversari per 180 minuti, ma qualunque cosa accada rimarremo amici per la vita – ha scritto la Roma sul proprio profilo Twitter in lingua inglese – Non vediamo l'ora di rivederti, Salah". Un tweet a cui l'egiziano ha risposto in maniera semplice, ma chiara: "100%".

We’ll be opponents for 180 minutes, but whatever happens we’ll remain friends for life. Looking forward to seeing you again, @22mosalah! #ASRoma #UCL #RomaLiverpool pic.twitter.com/eo0Rm4VWW9 — AS Roma English (@ASRomaEN) 13 aprile 2018[1][2][3][4][5][6]

100%

— Mohamed Salah (@22mosalah) 13 aprile 2018[7]

Il rapporto tra Salah e la Roma è ancora forte, perché le due stagioni trascorse dall'ex viola sotto il Cupolone sono state più che positive: 14 goal il primo anno, 15 il secondo e la sensazione che, ogni volta che quel piccoletto prendeva palla, potesse creare sempre un pericolo, un'occasione da gol.

Non è un caso che, quando Salah è stato ceduto al Liverpool nell'estate del 2017, il nuovo allenatore Di Francesco abbia faticato non poco a trovare la quadratura del cerchio. Chi far giocare nella zona destra del tridente? El Shaarawy o Perotti, due che amano però partire dalla parte opposta? Schick, che esterno non è, o il sempre acerbo Gerson?

Alla fine, a togliere le castagne dal fuoco è arrivato Cengiz Ünder, le cui caratteristiche sono simili a quelle di Salah: mancino, piccolino, esplosivo, sempre in movimento. Un Momo in miniatura. Ma quello vero, che alla sua prima stagione al Liverpool sta addirittura strabiliando, a Roma non l'ha dimenticato nessuno.

References

  1. ^ @22mosalah (twitter.com)
  2. ^ #ASRoma (twitter.com)
  3. ^ #UCL (twitter.com)
  4. ^ #RomaLiverpool (twitter.com)
  5. ^ pic.twitter.com/eo0Rm4VWW9 (t.co)
  6. ^ 13 aprile 2018 (twitter.com)
  7. ^ 13 aprile 2018 (twitter.com)