CONDIVIDI

Non ci saranno solo giovani rampanti in entrata. Su questo è stato più volte chiaro Beppe Marotta, parlare di rinnovamento in casa Juve significa cambiare la rosa continuando sul giusto mix di gioventù ed esperienza. Così all'interno dell'attesa rivoluzione nel pacchetto degli esterni bassi, sulla sinistra ad affiancare Leonardo Spinazzola ci potrebbe essere un elemento di provata esperienza internazionale, mentre a destra rimane Matteo Darmian il primo della lista quale alternativa a Mattia De Sciglio. E se per Jonas Hector rimane da vincere la sempre più agguerrita concorrenza del Bayern Monaco, ecco che l'idea nuova per il post-Alex Sandro arriva proprio da Madrid. Non è passata inosservata infatti la visita di Jorge Mendes al Grand Hotel Melia Fenix, quartier generale della Juve per due giorni. Come sempre tanti gli argomenti di cui parlare, il principale risponde al nome di Filipe Luis con Mendes nel ruolo di intermediario di lusso.

LA SITUAZIONESi ragiona sulla base di un nuovo profilo 'alla Evra' o 'alla Dani Alves', dunque. Il terzino sinistro brasiliano ad agosto compirà 33 anni e si appresa così a vivere l'ultima grande esperienza a livello internazionale, il contratto con l'Atletico Madrid è in scadenza nel 2019 e la recente frattura del perone rendono questa operazione un'opzione low cost con la Juve che sta valutando se affondare il colpo o meno. Tante certezze sul profilo tecnico, tanti dubbi sulla tenuta. Ma in un'estate che si annuncia intensa, quella di Filipe Luis potrebbe trasformarsi nella grande occasione da cogliere al volo. E chissà che mentre Alex Sandro si prepara a soffiargli il posto di vice-Marcelo nel Brasile (recupero lampo permettendo), non possa essere proprio Filipe Luis a prendere il suo posto alla Juve.

@NicolaBalice