CONDIVIDI

Instagram @dee_ashray

Dani Pedrosa ha commentato l’incidente che l’ha visto protagonista nel quarto appuntamento con il campionato mondiale di MotoGp sul circuito di Jerez de la Frontera

Dani PedrosaIl quarto appuntamento con il campionato MotoGp è segnato dal predominio sul circuito di Jerez de la Frontera di Marc Marquez. Dietro di lui la corsa è stata un ‘inferno’: l’incidente provocato da un errore di Jorge Lorenzo coinvolge la sua Ducati e quella di Andrea Dovizioso, ma non solo… Anche Dani Pedrosa è direttamente coinvolto nel patatrac combinato dalla svista dello spagnolo. Un incidente triplo di cui si è parlato tanto nel post gara (per vedere il video clicca qui). Anche Pedrosa ha voluto dire la sua a riguardo. Sul sito Motorsport.com si leggono le parole del pilota della Honda: “mi spiace finire la gara così. Non sono mai stato coinvolto in un incidente triplo. Stavamo facendo tutti e tre una gara bellissima, peccato non essere riusciti a finirla. Facevo fatica in accelerazione, non riuscivo a seguire le Ducati in rettilineo e per quello ero arrivato tardi in staccata e non avrei potuto fare il sorpasso, infatti non ho provato a farlo. Sono rimasto dietro di loro. pensavo di avere un passo migliore di loro quando giravo da solo, ma dietro di loro non riuscivo a passare. Sono rimasto dietro aspettando un loro errore. In quel preciso momento Dovi e Lorenzo sono arrivati lunghi entrambi, io ho preso la linea interna, quella giusta, e pochi istanti dopo mi sono trovato catapultato in aria”.La mia traiettoria e quella di Jorge, che stava tentando di rientrare in quella giusta, si sono incrociate e siamo caduti tutti e tre. Mi spiace anche per loro due, perché anche loro stavano facendo una bella gara. Mi spiace per Andrea perché ha perso punti importanti per il Mondiale”.[1]

LaPresse/AFP

“La Direzione Gara ha detto che è stato un incidente di gara, – continua Pedrosama io non credo sia così. Io credo abbiano detto che è stato un incidente di gara perché i piloti coinvolti sono i tre tra i più corretti. Ma poi parlando la Direzione Gara mi ha chiesto se volessi fare un reclamo nei confronti di Jorge. Io non volevo fare reclami nei confronti di Jorge, volevo solo che capissero che non è stato un incidente di gara. Perché se un pilota va lungo a una curva, poi deve guardare se arriva qualcuno mentre sta rientrando in traiettoria. Non tanto per i piloti, ma anche per capire il metro che deve essere usato in determinate situazioni”.

18:42 | 06/05/18 | di Giulia Galletta

References

  1. ^ (per vedere il video clicca qui) (www.sportfair.it)

Articolo Originale