CONDIVIDI

Giocare aggressivo è diventata una chiave nel gioco di Roger Federer. Il giocatore svizzero si avvicina spesso alla rete e in una recente intervista gli è stato chiesto se un tale stile di gioco potesse essere copiato dai suoi colleghi.

Sarebbe bello vedere più giocatori farlo, perché penso che il mix tra i diversi giocatori e questo modo di giocare renda più divertente guardare questo sport” , ha detto Federer.

Non che i colpi dalla riga di fondo non siano fantastici, ma è bello vedere un tennista andare a rete ed un altro tennista che tenta di passarlo. È sempre stata una cosa fantastica, come Pete Sampras e Andre Agassi, che è uno di quei classici.

John McEnroe e Bjorn Borg. È stato epico guardare questi ragazzi giocare l’uno contro l’altro. La cosa buona per me è che ho visto questo gioco crescere. A volte lo facevo da solo e altre volte i giocatori lo facevano contro di me.

È qualcosa che mi fa sentire a mio agio. Mi è sempre piaciuto quel tipo di gioco. Sono ovviamente contento di essere in grado di riportarlo in una certa misura e che funzioni”. Federer ha poi parlato della sua rivalità con Novak Djokovic.

Entrambi vogliamo essere vicini la riga di base. Entrambi amiamo prendere il controllo, soprattutto sui campi veloci. Lui ha un modo meraviglioso di reindirizzare o prendere la palla in anticipo, prendendo il ritmo dell’avversario.

Questo lo rende così difficile da affrontare. Non c’è un posto sicuro in cui giocare. Novak può farti male su entrambi i lati del campo. È davvero migliorato negli anni. Il suo diritto, il suo servizio, i suoi movimenti, questo è ciò che spicca di più in questo momento.

È stato davvero in grado di migliorare in questi aspetti e farli diventare solidi”.
.