CONDIVIDI

Intervistato da Europa Calcio, Raffaele Palladino ha annunciato di essere vicino al ritorno all’attività, dopo sei mesi da svincolato: "Ho contatti con un paio di squadre di Serie A, spero di tornare presto. Ma in ogni caso sto già studiando da allenatore”.

Nella scorsa stagione Palladino, classe '84, ha giocato nello Spezia[1] nella seconda parte di stagione, trovando però poco spazio. In precedenza, l’ex juventino aveva conquistato la promozione in A con il Crotone[2], nel 2016, salvo poi non rinnovare il contratto in scadenza e, a gennaio, seguire al Genoa[3] il tecnico Ivan Juric, artefice dello storico approdo in A dei calabresi ed ex compagno di Palladino proprio ai tempi della prima esperienza con il Grifone, tra il 2008 e il 2011.

Ora, a 34 anni, potrebbe partire una nuova avventura, che faccia dimenticare i rimpianti per un’avventura in Nazionale durata poco.

Questi i ricordi Azzurri di Raffaele: "Il problema della Nazionale è che mancano giocatori di spessore, nella mia c’erano Buffon[4], Del Piero, Totti[5], Vieri, Toni, Di Natale. Oggi non ce ne sono, perché i vivai non vengono coltivati bene".

References

  1. ^ Spezia (www.sportal.it)
  2. ^ Crotone (www.sportal.it)
  3. ^ Genoa (www.sportal.it)
  4. ^ Buffon (www.sportal.it)
  5. ^ Totti (www.sportal.it)