CONDIVIDI

Alberto Contador in un'intervista alla Gazzetta dello Sport ha fatto i suoi complimenti a Vincenzo Nibali[1] dopo il Lombardia: "Ho fatto i complimenti a Vincenzo. Che bel corridore che è! Ho sempre avuto stima di lui perché è uno che corre con il cuore. Lotta come un leone, non si dà mai per battuto. E questa di oggi ne è l’ennesima dimostrazione perché Vincenzo non è al top della forma, eppure ha fatto un capolavoro".

"Ci voleva molto coraggio, il suo coraggio, per attaccare dal Muro di Sormano. Però quello che mi è piaciuto di più è stato il suo secondo attacco, quello nel finale che lo ha portato al secondo posto. In quell’azione capisci la vera grandezza del corridore. Era stato appena ripreso, chiunque si sarebbe rialzato. Nibali no, Nibali è ripartito. Chapeau. Lo ha battuto solo un grande Pinot".

"Forse l’incidente e tutto quello che gli è andato dietro, con la conseguente mancanza di risultati[2], gli aveva tolto un pizzico di fiducia in se stesso – conclude Contador -. Sono convinto che con questa corsa, più che del risultato che comunque resta importante, Vincenzo sia tornato il corridore che abbiamo imparato ad apprezzare. Peccato per lui che la stagione ora sia finita. Ma per il futuro è un recupero importante".

References

  1. ^ Vincenzo Nibali (www.sportal.it)
  2. ^ risultati (www.sportal.it)