CONDIVIDI

Foto Fabrizio Corradetti / LaPresse

Presente al Festival dello Sport di Trento, l’ex pilota italiano ha ripercorso la sua carriera parlando anche di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi

Dall’inizio della sua carriera fino al secondo titolo in Superbike, Max Biaggi ha sfruttato il Festival dello Sport di Trento per rispolverare tutti i suoi ricordi.

La prima volta di Vallelunga utile a scoprire le due ruote e il pianto di Magny Cours, dove il Corsaro decise di smettere: “il giorno che provai per la prima volta una moto fu una vera e propria infatuazione, non avevo mai visto un circuito, non sapevo chi fossero i campioni del Mondo delle varie categorie, non avevo mai avuto una moto prima. Mi sono detto: ‘Ma cosa mi sono perso finora?“.

Non mancano poi gli aneddoti sui suoi rivali: “mi è piaciuto quando Valentino Rossi ha ammesso che gli mancano gli anni della nostra rivalità. Lorenzo? Quando ho avuto l’incidente nel 2017 lui era ad Assen, la sera dopo la gara è volato in Italia per venirmi a trovare“.

Infine il ritiro: “il giorno del secondo titolo in Superbike, a Magny Cours, una volta che mi sono reso conto di essere campione, ancora col casco addosso ho deciso di smettere, avevo le lacrime agli occhi“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.

Please wait…

22:13 | 14/10/18 | di Ernesto BrancaArticolo Originale